IL GIOCO DELLE QUANTITA’ per imparare a riconoscerle e abbinarle

Settembre… back to school!!!

E’ ora di ricominciare quindi via con i preparativi della sezione.

Al rientro i “polipetti” troveranno, in ogni area di apprendimento, i giochi più semplici per favorire un approccio soft. Mi piace che mezzani e grandi possano sentirsi come a casa ritrovando il loro spazio, il loro tempo, le loro sicurezze. Per i piccoli invece l’ambiente e l’esperienza sono nuovi quindi a loro andranno le maggiori attenzioni di questo periodo.

Uno dei primi giochi che solitamente metto nell’area logico-matematica è quello dell’abbinamento delle quantità: è un gioco piacevole e facile da fare.

Nel file troverete lo stesso gioco in quattro versioni diverse con quattro personaggi: un coniglietto, un’ape, un bruco e una coccinella (i “polipetti” usano la versione con i coniglietti!!!).

Ogni versione ha ‘carte animaletto’ dall’uno al dieci e le rispettive ‘carte cibo’: il coniglietto avrà la carota, il bruco mangerà la mela, l’ape si abbinerà con il fiore e la coccinella si gusterà delle verdi foglie.

Giocare è facilissimo: accanto alla carta che raffigura un coniglietto il bambino metterà una carota, alla carta con due coniglietti abbinerà due carote e così via fino al dieci. Questo gioco fa parte di quelli definiti “autocorrettivi” perché, giunti al termine, non dovrebbero né avanzare né mancare ‘carte cibo’ quindi il bambino è in grado di giocare in piena autonomia e di correggere gli eventuali errori.

A scuola i “polipetti” per fare questo gioco utilizzano un pannello di simil-moquette appeso al muro per cui, nella fase di realizzazione del gioco, ho ritagliato il materiale stampato e, una volta plastificato, messo un quadratino di velcro così che possano farlo aderire senza difficoltà.

A casa Apocalisse non ha mai avuto un pannello multiuso quindi, quando ha utilizzato questo gioco, o ci giocava sul tavolo o costruiva sul pavimento un recinto di costruzioni che contenesse tutte le ‘carte anmaletto’ poi dava ad ognuno la giusta quantità di ‘carte cibo’.

A casa o a scuola, sul tavolo, sul pavimento o su un pannello quello degli abbinamenti di quantità resta sempre un gioco che piace molto.

Buon rientro a bambini, mamme e maestre!!!!

icona_pdf abbinamento quantità

Autore dell'articolo: Michela Caldara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *